Istruzione dati PGS

Struttura e contenuto della guida ai dati PGS e destinatari

Per il piano generale di smaltimento delle acque (PGS) a livello del bacino imbrifero dell’IDA («PGS associazione») è indispensabile disporre dei dati relativi agli impianti di smaltimento comunali e i relativi comprensori. Questi dati vengono in genere elaborati dai comuni nei PGS comunali. I dati sono di norma disponibili in forma non direttamente intercambiabile, a volte sono incompleti o basati su modelli diversi. Il trattamento di questi dati per l’elaborazione del PGS di associazione ha spesso comportato notevoli costi in passato.

L’obiettivo della Guida ai dati GPS è quello di stabilire principi di rilevamento, a prescindere da un modello di dati concreto, in modo da garantire una modellizzazione corretta e uniforme della realtà. I principi di rilevamento devono poter essere compresi e applicati dall’ingegnere GPS o da altri responsabili dei dati, anche senza conoscenze informatiche approfondite. Sono invece necessarie conoscenze edilizie, progettuali e idrauliche nel settore dello smaltimento delle acque urbane.

Con il Capitolato d’oneri tipo per il PGS (VSA, 2010) si è tenuto conto dello sviluppo dell’elaborazione e dell’aggiornamento del PGS in Svizzera. La guida ai dati PGS concretizza i dati richiesti per ogni progetto parziale dal punto di vista tecnico, scomponendoli poi nelle singole classi e attributi. Con il «volume minimo PGS» viene fissato il volume minimo di dati che deve risultare dall’elaborazione del PGS. Viene inoltre descritto un modello di dati semplificato, il VSA-DSS-Mini, pensato in modo particolare per la consegna dei dati dal comune all’associazione.

La guida ai dati PGS completa la Struttura dei dati smaltimento delle acque urbane (VSA-DSS), pubblicata dalla VSA nel 1999 come modello di dati completo per questo ambito specialistico. La struttura dei dati VSA-DSS descrive in particolare il modello di dati concettuale, compresa l’attuazione su INTERLIS. La direttiva è una descrizione dettagliata e completa, che presenta una valida base per gli esperti informatici e gli sviluppatori software che intendono implementare il modello o sviluppare eventuali interfacce. La guida ai dati PGS contiene inoltre la descrizione tecnica dei principi da seguire nella modellizzazione della realtà, con esempi applicativi concreti. La VSA-DSS ammette spesso diverse varianti di rappresentazione della realtà nel modello di dati. La guida vuole colmare queste lacune, favorendo la comprensione dell’applicazione della VSA-DSS anche tra i professionisti dello smaltimento delle acque urbane che non dispongono di conoscenze approfondite sulla modellizzazione dei dati.