Stallo della tecnica

La grande ricchezza di prodotti presuppone un ricca varietà di processi di produzione, che a sua volta richiede un altrettanto copiosa abbondanza di materiali; questa varietà si ritrova poi nelle acque di scarico, spesso in una diversa forma chimica. La legge federale sulla protezione delle acque non prevede valori limite per queste innumerevoli sostanze contenute nelle acque di scarico, ma ricorre al concetto di «stato della tecnica». L'OPAc esige che, durante i processi di produzione e nel trattamento delle acque di scarico, le aziende industriali e artigianali adottino le misure necessarie conformi allo stato della tecnica. Per quanto ragionevole dal punto di vista del contenuto, questa disposizione crea tuttavia problemi o dubbi di attuazione a molti professionisti.

Il CC «Industria + artigianato» della VSA vuole essere la fonte di informazioni principale per le autorità e gli specialisti in merito allo stato della tecnica nell'ambito della protezione aziendale dell'ambiente e delle acque. L'obiettivo è mettere a disposizione informazioni sullo stato della tecnica che siano aggiornate, validate e concrete e che rispondano alle esigenze della protezione aziendale delle acque e dell'ambiente e, di conseguenza, garantiscano l'armonizzazione dell'attuazione in Svizzera.